In Primo Piano

In Primo piano

23 Maggio - "Giro del Varesotto" - 1° tappa Besnate

buone corse a tutti !

Promemoria per tutti i tesserati Fidal:

Attenzione, si ricorda che bisogna consegnare alla Società copia ORIGINALE del certificato per l'agonismo rilasciata dal centro di medicina dello sport.

domenica 1 dicembre 2013

Corsa un po' diversa !

Ciao, dopo le fatiche della Valtellinawinetrail ma soprattutto in occasione dell'arrivo della tanto attesa neve, ho deciso di declinare la proposta alla partecipazione al Giro del Colle di S. Michele, per aprire stagione ed impianti scistici a Chiesa in Valmalenco.
Sabato quindi ore 9, 30 puntuale sulle piste per le prime discese, poche piste aperte ma neve accettabile, freddo ma bene cosi'. Pero' malato di corsa come sono ormai diventato , piano piano cresceva in me l'idea di trovare comunque l'occasione per una bella corsa in montagna, si' ma dove ? Cosa mi conviene fare ?
Ebbene non volevo abbandonare le piste ormai stupendamente assolate quindi domenica cosa mi viene in mente ? Risalgo le piste correndo sulla neve.
Mia figlia e i loro amici mi guardano stupiti ma confermo loro le mie intenzioni quindi appena loro incalzano la discesa io mi vesto da buon podista e incalzo la salita direzione Cima Motta a quota 2336. Neve abbastanza dura e compatta che non mi fa sprofondare almeno fino alle pendenze piu' ripide pero' fa parecchio freddo in quanto corro ancora all'ombra.
Non nascondo le facce stupite di alcuni sciatori che mi vedono salire.
Mi scaldo un po' e incomincio a godere delle sensazioni che noi podisti conosciamo bene, riesco a correre anche quando la pista si fa piu'ripida, dove esagera cammino con passo svelto fino a quando finalmente il sole mi raggiunge e mi scalda un po'. Sono a meta' strada e so che vado incontro alla ripidita' della pista del Dosso quindi un po' la risalgo , un po' la raggiro seguendo piste esterne meno pendenti e qui incomincio a godermi anche il panorama come sempre quando si corre in montagna. Vedo la vetta che e' anche l' arrivo della seggiovia e con un tempismo incredibile arriva anche mia figlia e amici, saluti, riposo, quattro chiacchere con 2 sciatori che mi avvicinano curiosi chiedendomi quali scarpe ho usato, se scivolavo, se sprofondavo ma non posso sostare per molto, sono sudato e il freddo si sente ma soprattutto voglio scendere a manetta.
Parto e dopo 30 m rotolo nella neve avendo sprofondato un piede nella neve, mi diverto, mi rialzo e giu' ancora fregandomene di possibili scivolate me la sto godendo!!!
"Ma ti sei dimenticato su gli sci ? " mi grida uno sciatore, " Sei proprio fuori ! " mi dice mia figlia che mi apettava in fondo alla prima discesa.
Si sono "fuorissimo" e quanto mi diverto !
Arrivo in fondo e allungo un po' il finale perche' ne ho ancora voglia finche' ritorno alla base e al mio zaino con i vestiti caldi e asciutti.
Piatto tipico di pizzoccheri, crostata e anche questa e' andata !!!
Buone corse e godetevele !

2 commenti:

Unknown ha detto...

Disturbato...davvero!!!

Roberto ha detto...

Peccato non esserci stato.

Ciao.

Roberto.