In Primo Piano

In Primo piano

23 Maggio - "Giro del Varesotto" - 1° tappa Besnate

buone corse a tutti !

Promemoria per tutti i tesserati Fidal:

Attenzione, si ricorda che bisogna consegnare alla Società copia ORIGINALE del certificato per l'agonismo rilasciata dal centro di medicina dello sport.

domenica 8 dicembre 2013

ALLENAMENTO IN VALGANNA

Ciao a tutti,
tornando a casa dal consueto allenamento domenicale con gli amici Fabio, Roby P. Roby G. proprio quest'ultimo mi chiede se scriverò sul nostro blog anche per quest'occasione.
Però ! Non ci avevo pensato, perchè no ? Sarà stato solo un allenamento ma un blog è stato attivato per cui c'è chi scrive e di conseguenza c'è chi legge per cui è giusto e piacevole che si condividano anche giornate di allenamento e poi tutto sommato mi piace farlo.
Dunque, come comunicato sul blog, ore 7.30 partenza per la Valganna, siamo il gruppetto dei disturbati (non tutti) che ha in programma un allenamento in salita che parte dal comune di Ganna, direzione Boarezzo per poi proseguire fino all'osservatorio.
Contrariamente alle previsioni il cielo è coperto, 1.5 gradi ma come spesso succede, passato Cavaria il cielo si rischiara ma le temperature incominciano a scendere fino a quando arriviamo a destinazione con un bel -5 gradi. Dobbiamo farci coraggio e dopo un caffè, eccoci pronti vestiti di tutto punto con la divisa invernale dei "disturbati", eravamo proprio dei bei figurini !!!
Dopo un pò di riscaldamento in discesa, non si scherza più, si parte lungo i primi 6 km di salita ininterrotta su asfalto, nemmeno un metro in piano, anzi, arrivati al paese di Boarezzo le pendenze aumentano. Lì come spesso succede mi pianto e rallento, Roby P. è già sparito alla vista e meno male che era reduce da 44 km in Valtellina ( attualmente numero 1 ), Fabio e Roby G. mi precedono e come sempre ci sorprende Fabio che senza allenamento riesce a salire alla grande anche se alla fine pagherà lo sforzo ma grande comunque.
Finisce l'asfalto al 6° km e ci raggruppiamo per decidere se continuare fino all'osservatorio o tornare alla macchina. Che domande....! si prosegue e si sale per altri 3 km su sterrato ma subito si presentano le difficoltà impreviste e cioè neve ma soprattutto tanto ghiaccio che ci costringe a procedere con cautela senza però evitare scivoloni e qualche caduta. Almeno è arrivato un pò di sole che ci riscalda e piano piano saliamo fino all'osservatorio dal quale veniamo ripagati dello sforzo da uno splendido paesaggio sottostante.
Dobbiamo scendere, con qualche altra preoccupazione per il ghiaccio, altri scivoloni, altre piccole cadute, qualche "taglietto" prima dei tornanti ma maciniamo i 9 km di discesa che ci portano finalmente all'auto.
Tirando le somma circa 18 km in 1° 54' soste comprese e 650 m di dislivello.
Inutile ripetere il nostro motto : "stanchi ma felici" ed è proprio per questo che ho scritto questo post.
Buone corse a tutti.

2 commenti:

Unknown ha detto...

meglio la neve vostra che la nebbia nostra.bel coraggio a -5 gradi.bravi.noi salite di parabiago 10km media 4.42 contenti.poi nella nebbia di casorezzo a vedere correre i ragazzi del cross.ciao a domani

Unknown ha detto...

Se vi va, a qs. link potete trovare qualche immagine della mia gita di ieri... sicuramente piu' calda della vostra!
A presto
Ciao ciao
Francesca

http://sdrv.ms/18j1GMq