In Primo Piano

In Primo piano

23 Maggio - "Giro del Varesotto" - 1° tappa Besnate

buone corse a tutti !

Promemoria per tutti i tesserati Fidal:

Attenzione, si ricorda che bisogna consegnare alla Società copia ORIGINALE del certificato per l'agonismo rilasciata dal centro di medicina dello sport.

martedì 7 gennaio 2014

Il mio Campaccio, così per dire 2 cosine...

Ciao,

una volta, prima di dedicarsi quasi esclusivamente alla nobile arte della tavola imbandita (e non solo durante le feste natalizie!!!) il buon Pino (non l'albero) al termine di ogni gara, con suo gran rammarico, era solito affermare che se ci fossero stati altri 2km quasi certamente avrebbe vinto la stessa...
A me ieri (ma anche a Santo Stefano a Sant'Ilario) è accaduto esattamente il contrario: 2 km in meno e (quasi) vincevo pure io.
E' questo il primo commento che mi sento di fare dopo il Campaccio di ieri.
Sono consapevole di essere indietro di preparazione.
Durante questa fase invernale, in effetti, non ho svolto nessun lavoro specifico che mi permettesse di affrontare qualsiasi impegno "agonistico" con una forma appena decente (vedi medi, ripetute, fartleck... si insomma, le solite cose).
Aggiungiamo che ieri fin dal riscaldamento non mi sentivo particolarmente a posto, che poi sono partito molto indietro (causa giudici che prima ti obbligano alla spunta e poi quando vedono che non riescono a starci dietro fanno entrare tutti senza controllo e i più "svelti" sono già li in prima fila) e poi l'alluvione... e le cavallette... e il terremoto... Si vabbè insomma al 4to km mi sono fermato a rifiatare e poi sono ripartito (nel frattempo quasi una ventina di amici corridori mi hanno fatto ciao, ciao con la manina)... e poi finalmente arrivo.
Verifico il tempo finale e, tutto sommato, dovrei essere soddisfatto: ho impiegato solo 30" in più dello scorso anno (mio best time di sempre sul percorso). La cosa che mi lascia maggiormente perplesso, invece,  è il modo con cui è stato conseguito e questo è un piccolo campanello di allarme.
Sono 2 gare consecutive che mi devo fermare a 2/3 del percorso perchè, perchè, perchè... mah, vedete sopra!!!
Il resto, invece, è la solita bella festa: gli amici sul percorso che ti incitano (i maledetti si posizionano sempre nei passaggi più impegnativi dove quasi non ricordi neanche più il tuo nome), la tiepida giornata quasi primaverile e infine il bel percorso (uno dei miei preferiti) che ad averne... Ah, già ma questo, invece, "capita" solo agli altri...

Vabbè dai, adesso sotto con gli allenamenti e speriamo in meglio la prossima volta.

Ciao a tutti.

Roberto.

1 commento:

Unknown ha detto...

non sei andato male robi. a 3.45 al km percorso pieno di curve stretto in alcuni punti.la televisione ti à emozionato vero?da fuori è facile parlare bisogna correre.dalle faccie espresse ai va passaggi so che avete dato tutti il massimo.grazie mi avete divertito.