In Primo Piano

In Primo piano

23 Maggio - "Giro del Varesotto" - 1° tappa Besnate

buone corse a tutti !

Promemoria per tutti i tesserati Fidal:

Attenzione, si ricorda che bisogna consegnare alla Società copia ORIGINALE del certificato per l'agonismo rilasciata dal centro di medicina dello sport.

domenica 8 novembre 2015

WINE TRAIL 2015

Come si scrive per gare che rispecchiano le tue aspettative e ti esaltano, allo stesso modo è giusto scrivere quando tutto ciò non si avvera e questo è purtroppo successo a me alla splendida 3°edizione della Valtellina Wine Trail.
Unica nel suo genere per spettacolarità del percorso, perfetta organizzazione, partecipazione di pubblico e quest'anno per un caldo anomalo che ha sicuramente condizionato la prestazione di una parte dei partecipanti.
Parabiago è stata rappresentata da me, Maurizio e i fortissimi fratelli Luca e Federico Favaro (con simpatica famiglia al seguito), pochi ripetto alla scorsa edizione a causa di ritardi delle iscrizioni completate in breve tempo per gli 800 partecipanti alla Half, 500 per la Marathon e i 300 per la 12 km.
Come dicevo, credo che una mancata rifinitura e completamento della preparazione a causa di impegni di lavoro e famigliari, oltre alla calda giornata con ben 21°, hanno condizionato negativamente la mia prestazione deludendo ogni mia aspettativa, sì perchè le sensazioni erano incoraggianti, il morale alto, la voglia tanta ma tutto ciò non è bastato.
Percorso rinnovato rispetto l'anno scorso nella parte iniziale per fare in modo di sgranare il gruppo prima dell'entrata alle suggestive cantine Negri, per cui da Chiuro dopo 1 km si sale, si sale, si sale per 2.5 km dove a parte i soliti primi marziani, tutti camminano faticosamente a causa delle forti pendenze, discesa a picco, attraversamento di filari di meleti, altra discesa per tornare a Chiuro arrivando come previsto alla cantina e siamo circa al 6° km e i pensieri vanno a ciò che ci aspetta poco dopo e cioè una lunga salita che mi manda i primi segnali preoccupanti, le gambe incominciano a non girare come vorrei, faccio fatica a spingere e a correre su pendenze che sono alla mia portata ed è solo l'inizio della sofferenza ma proseguo speranzoso.
L'intero percorso è un susseguirsi di ripidissimi strappi in salita, altrettante ripide discese, scalinate, brevi tratti boschivi, vigneti strettissimi, strappi estenuanti che non ti lasciano quasi mai respiro. Proseguo in compagnia di un atleta al mio pari (anche nella sofferenza) fino al 13°/14° km e lì quasi finiscono le ultime energie e quando nelle corse in montagna mancano 7 km e non ne hai più è "La Via Crucis". Riesco a correre decentemente in discesa ma ogni strappo in salita faccio un passo avanti e uno in sosta fino a quando arrivano i primi crampi che mi fanno pensare al caldo, è la prima volta da quando corro che soffro di crampi e questo è stato una costante in quanto ne ho visti tantissimi sofferenti durante e dopo la gara.
Non c'è niente da fare devo arrivare perchè non posso perdermi gli ultimi 200 m in mezzo a 2 ali di folla che ti applaude e ti tende un 5 per salutarti e comunque ti acclama, pelle d'oca fino sotto il pallone che chiude la mia sofferenza.
Non posso descrivere nulla dei miei compagni di gara se non il tempo eccezionale di Luca Favaro in 2°01'34'', di Federico 2°10'28'' di Maurizio 2°13'06'', il mio penoso tempo sarà di 2°37'41''.
Pazienza ne è valsa comunque la pena, una garà così spettacolare la rifarei anche zoppo ed esorto tutti alla prossima edizione di iscriversi per tempo per poter godere di queste bellezze.
Ci sarebbe da raccontare un libro su questa gara e da come è organizzata ma per questa volta basta così non vorrei tediarvi troppo.
Buone corse a tutti.

5 commenti:

Unknown ha detto...

bravi comunque.maurizio che ne dica si è difeso bene però.la sofferenza viene ripagata dallo spettagolare percorso.continuo a vedere filmato 2014 pre gara.che belle immagini. al prossimo anno dobbiamo essere in tanti come nel 2014

Unknown ha detto...

non esistono esperienze negative esistono solo esperienze!! io ho impiegato 6 ore e mezza, ora fatico a reggermi in piedi, ma sono contentissimo lo stesso!!
L'anno prossimo dobbiamo tornarci assieme !!!

stefano marazzini

Valerio ha detto...

Bravo Stefano coraggioso a fare una distanza del genere e concluderla.Complimenti

Unknown ha detto...

Valerio l anno prossimo la facciamo assieme, ma ci fermiamo un po' di più nelle cantine !!!

Valerio ha detto...

Probabilmente sarebbe l'unico motivo per farla .........ciao